PORTALE DELL'ASSOCIAZIONE CULTURALE L'APOSTROFO

Servizi Educativi, a Montale Rangone e Piumazzo di Castelfranco

  
  
Image not available
Image not available
Image not available
Image not available

lingue-straniere-utili-nel-lavoro

Non è mai troppo tardi per imparare una lingua straniera!

Desideri migliorare il tuo curriculum, ti serve per il tuo lavoro o per viaggiare, per semplice interesse culturale o anche solo per aiutare o dare il buon esempio ai tuoi figli?

Qualunque sia il tuo obiettivo, se hai un paio di ore alla settimana da dedicare allo studio di una lingua straniera (Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo o Portoghese anche con insegnanti Madrelingua) sei invitato ad unirti a noi.

I corsi si articolano in 4 livelli: principianti assoluti, elementare, pre-intermedio, intermedio con svolgimento delle attività di scrittura, lettura, conversazione e ascolto.

Per i nuovi iscritti è previsto un test di ingresso per valutare le effettive competenze ed indirizzarli al livello corrispondente.

Antropol 7 mani color vari su 2 righeLe terre dell’uomo

L’Associazione “L’Apostrofo” si pone come missione istituzionale di favorire il dialogo culturale e sociale affinchè anche nei nostri paesi si continui sempre di più a parlare di come vivere meglio sulla terra, rispettando l’ambiente e non solo le persone, ma soprattutto i ragazzi.
Si propongono pertanto eventi culturali e/o ricreativi che facilitino una dialettica costruttiva su varie tematiche, proposte da esperti nel settore.

libriOggi sempre più di frequente si avverte il bisogno di sostenere i giovani nel loro percorso di crescita, attraverso interventi che li rendono progressivamente più autonomi e capaci di acquisire strategie di fronteggiamento efficaci.

L'associazione "L'Apostrofo", considerata l'importanza del percorso scolastico ai fini della strutturazione della propria identità, si prefigge l'obiettivo di sostenere i ragazzi durante il loro percorso inter-scolastico facendo fronte alle molteplici difficoltà che essi incontrano di concerto con la famiglia e la scuola.

Essa propone, infatti, sostegno e tutoraggio pomeridiano ai ragazzi da 6 ai 18 anni con problematiche specifiche relative a materie di studio o con difficoltà di apprendimento, attraverso metodiche educative didattiche e rielaborative che favoriscono l'autonomia e prevengono l'abbandono scolastico.

 

L’associazione organizza pertanto lezioni e percorsi di sostegno, individuali o di gruppo, a richiesta dell’utente, in tutte le materie scolastiche.

A titolo d'esempio:

  • Italiano
  • Filosofia
  • Psicologia
  • Pedagogia
  • Latino
  • Greco
  • Storia
  • Storia dell’arte
  • Matematica
  • Fisica
  • Biologia
  • Chimica
  • Diritto – Economia (Politica /Aziendale / agraria)
  • Inglese
  • Francese
  • Spagnolo
  • Telecomunicazioni
  • Elettrotecnica
  • Elettronica
  • Informatica
  • T.D.P (Tecnologia disegno e progettazione)

p004 1 00In presenza di segnali tipici della difficoltà di apprendimento (difficoltà nella lettura, nella scrittura nel calcolo, lentezza, facile affaticamento, difficoltà nella comprensione dei testi di studio etc.) anche su consiglio dei docenti, o in relazione a prove di screening svolte nel primo anno di scuola primaria, il genitore può accompagnare il proprio figlio verso un percorso di valutazione delle suddette abilità.

La nostra Associazione, forte dell'esperienza acquisita e delle professionalità coinvolte, organizza percorsi di diagnosi e percorsi riabilitativi basati sul costante monitoraggio tra Team Psicoeducativo, famiglia e scuola.

Infatti dall’esperienza dell’equipe nell’ambito delle difficoltà di apprendimento, si è maturata la consapevolezza che il successo degli interventi a favore del bambino o del ragazzo con DSA sia legata ad una efficiente comunicazione tra scuola famiglia e professionisti, nonché ad un’unidirezionale modalità di intervento che promuova l’accettazione della difficoltà specifica e l’automatizzazione di strategie di studio e lavoro efficaci.

L’associazione propone, quindi, interventi di presa in carico del bambino attraverso la creazione di percorsi cooperativi tra i tre principali poli educativi che ruotano intorno al bambino:

  • la famiglia
  • la scuola
  • i professionisti della diagnosi - della riabilitazione - del tutoraggio

Il percorso predeve quindi innanzitutto la realizzazione di un progetto di presa in carico che consisterà nella programmazione di incontri durante i quali:

  • comunicare gli aspetti salienti della diagnosi nella sua specificità a famiglia e scuola
  • progettare l’uso di strategie compensative, dispensative, utilizzo di pc e software
  • valutare la possibilità di percorsi riabilitativi, di training metacognitivo e strategie di studio, in base alla specificità del disturbo

 

Da quest’anno è attivo un punto informazioni, gratuito e a disposizione della cittadinanza, dedicato ai Disturbi dell’Apprendimento e ai Bisogni Educativi Speciali.

Rispondiamo alle tue domande e forniamo documentazione su diagnosi, piano didattico personalizzato (PDP), strumenti compensativi, Legge 170 e altro ancora.

Per appuntamento:

Prof. Paola Pederzoli - cell. 348-7286352 (dalle 15.30 alle 20.30) 

 

Leggi anche:


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy.