PORTALE DELL'ASSOCIAZIONE CULTURALE L'APOSTROFO

Servizi Educativi, a Montale Rangone e Piumazzo di Castelfranco

  
  
Image not available
Image not available
Image not available
Image not available

Corso di “Italiano per studiare”

 per alunni stranieri

Costituzione Art. 3. Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

D.va n. 47 del 13.05.04.

Premessa

Nel nostro territorio, in particolare nell’area di Castelnuovo Rangone  e Montale, è presente una percentuale rilevante di cittadini di origine straniera (in particolare provenienti dall’area del Maghreb dal Ghana e dallo Sri Lanka).

I bambini e ragazzi compresi in età scolare (elementari e medie) sono molto spesso immigrati di seconda generazione, nati cioè in Italia.

Parlano perciò abbastanza bene l’italiano per comunicare e per l’uso della lingua nella vita quotidiana, facendosi  spesso da interpreti tra genitori e scuola.

Per i ragazzi stranieri si rende opportuno non solo l’apprendimento della lingua per comunicare nelle situazioni quotidiane, ma questi alunni hanno altresì bisogno di appropriarsi dell’italiano per accedere ai contenuti disciplinari, a mano a mano che avanzano nei diversi livelli scolastici; necessitano cioè di sviluppare una competenza linguistica più complessa, che consenta loro di comprendere testi o lezioni specifiche ed approfondite nei contenuti delle varie discipline.

È stato dimostrato, attraverso varie ricerche, che l’insuccesso scolastico degli alunni stranieri è, nella maggior parte dei casi, legato a difficoltà di ordine linguistico; perciò il livello delle prestazioni degli stranieri si abbassa quando le richieste diventano più complesse e più legate alla padronanza profonda della lingua.

Anche i ragazzi che possono apparire competenti, lo sono solo a livello informale. Una cosa è comprendere la lingua del quotidiano, altra cosa è affrontare testi o lezioni complesse, anche da un punto di vista di strutturazione logico-temporale, veicolata dal linguaggio specifico della disciplina.

I tempi di apprendimento della lingua per studiare sono piuttosto lunghi ( si parla di 5/ 7 anni) e questo apprendimento, a differenza di ciò che spesso si crede, non avviene in modo spontaneo, ma deve essere supportato da interventi glottodidattici mirati.

La scuola, alla quale questo progetto intende affiancarsi nella proposta di offerta formativa, cerca, attraverso i propri strumenti e le proprie risorse , di dare risposte ai bisogni linguistici degli alunni.

Riteniamo che l’ intervento sistematico di persone competenti , anche oltre l’orario scolastico, possa agevolare ulteriormente e dare maggiori strumenti a tutti i ragazzi, anche  a quelli con difficoltà economiche.

Il corso che proponiamo pertanto è gratuito per le famiglie e, se il numero dei richiedenti fosse troppo alto, sarà nostra cura  privilegiare le famiglie meno abbienti.

La nostra associazione del resto ha, tra i suoi obiettivi di promozione sociale, quello di fornire  un’offerta sul territorio, atta a rispondere anche alle esigenze delle famiglie di migranti.

Descrizione  del progetto

Il progetto è rivolto alla fascia di età che va dalla terza classe della scuola primaria alla terza classe della scuola secondaria di primo grado ed è incentrato sull’apprendimento della lingua italiana per studiare. Non si tratta di un corso in cui i ragazzi eseguiranno i compiti, o studieranno una specifica lezione, ma di una serie di incontri nei quali si cercherà di dare loro gli strumenti linguistici appropriati per studiare su testi complessi, nelle varie discipline scolastiche.

In particolare, per quel che riguarda gli strumenti linguistici, affronteremo:

  • Il lessico specifico delle discipline (storia, geografia, scienze).
  • A livello morfologico, la terza persona del verbo all’indicativo presente e le forme impersonali e passive. L’uso del passato remoto.
  • I sinonimi e i contrari, la polisemia.
  • Alcuni elementi di coesione testuale, come i connettivi.
  • Contestualmente al lavoro di approfondimento della lingua,  forniremo anche qualche testo semplificato di confronto, per agevolare la comprensione di alcuni contenuti.

 


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy.